+393884247489 [email protected]

Ormai è risaputo: il content marketing non ha bisogno solo di testo per risultare efficace, ma necessita di una strategia completa che comprenda anche elementi visivi e una buona ottimizzazione per quanto riguarda i motori di ricerca e social media.

Perché utilizzare le immagini all’interno del marketing digitale? Ti spieghiamo in breve quelli che sono i vantaggi principali:

  • Attirano l’attenzione: le immagini catturano l’interesse dei lettori mentre scorrono il testo del tuo blog, del tuo sito, della tua landing page;
  • Integrano e migliorano i contenuti: servono a completare il testo e a sostenere il tuo discorso, il tuo brand. Offrono informazioni aggiuntive, fungono da spiegazione in moltissimi casi (grafici, infografiche, tutorial);
  • Permettono di essere trovati più facilmente: una volta inseriti gli Alt tag, il contenuto dell’immagine (e della pagina in cui si trova) risulta visibile sui motori di ricerca tramite le ricerche organiche;
  • Aggiungono valore e associazioni: scegliendo per la tua comunicazione visiva colori e grafiche in linea con il tuo marchio, creerai con esso un collegamento prezioso, utile a renderti riconoscibile e a farti ricordare.

La scelta delle immagini, ovviamente, non deve essere casuale: è essenziale fare la selezione giusta perché siano efficaci all’interno della tua strategia di web marketing. Cerca di capire quali storie o messaggi desideri comunicare ai tuoi clienti, quali potrebbero adattarsi meglio al tuo brand e attirare l’attenzione del tuo target, quali potrebbero aiutarti a raggiungere uno o più obiettivi.

Oltre alle immagini – per le quali ti consigliamo di inserire persone reali che fanno parte della tua organizzazione e non sempre immagini stock – i principali elementi visual sono le infografiche e i video. Le infografiche rendono chiari e ordinati i numeri, le statistiche, i dati a sostegno di una tesi, mentre i video sono incalzanti, creano engagement, e ormai da anni sono diventati il mezzo di comunicazione visiva preferito dai marketing manager.

 

Immagini sui Social: uno strumento potente

 

Immagine di caricamento delle immagini su di un pcLe immagini sono essenziali anche all’interno della tua strategia SEO e sui tuoi canali Social: vediamo perché ottimizzarle è importante.

Lo sapevi che i blog con immagini ricevono il 94% di visualizzazioni in più rispetto a quelli senza? E gli aggiornamenti sui social che contengono immagini ottengono molti più like e condivisioni: come abbiamo detto prima, i lettori vengono attratti dagli elementi visivi e tendono a soffermarsi su questi. Nello specifico, secondo uno studio di Social Media Today:

  • Le persone ricordano le informazioni visive 6 volte meglio rispetto a quelle che hanno letto o sentito.
  • Il tasso di click-through-rate (CTR) è circa il 47% più alto nei siti che contengono immagini.
  • L’infografica porta il 12% in più di traffico e il 200% in più di condivisioni rispetto ai post senza immagini.
  • I tweet con immagini ricevono il 18% di clic in più rispetto ai tweet senza immagini.
  • Su Facebook i post con immagini ottengono oltre 3,2 volte più engagement rispetto a quelli senza immagini.
  • I post di LinkedIn con immagini generano il 98% di commenti in più.
  • I video generano l’80% di conversione in più.
  • Secondo il Cisco Visual Networking Index, nel 2021 circa il 78% di tutto il traffico dati sarà costituito da video.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo del digital marketing? Iscriviti alla newsletter

 

SEO e accessibilità: perché ottimizzare le immagini

 

Immagine di due ragazzi che sistemano delle immagini nel posto migliorePer molto tempo si è pensato erroneamente che il testo possa giocare un ruolo più importante delle immagini per quanto riguarda il miglioramento del traffico in entrata tramite la SEO. Da qualche anno invece si è dimostrato il contrario: è essenziale inserire gli Alt tag nelle immagini per permettere ai motori di ricerca di indicizzarle e renderle visibili al pubblico.

Bisogna assicurarsi che l’immagine sia nominata in modo corretto: il nome deve essere descrittivo del contenuto e la stessa cosa va fatta per l’Alt. Il tempo di caricamento dell’immagine, poi, deve essere il più rapido possibile perché questo fattore gioca un ruolo essenziale nella classificazione da parte di Google: meglio optare per un’immagine più piccola ma di qualità per rendere il caricamento più veloce.

Un altro ottimo motivo per cui inserire il testo alternativo nelle immagini e nei video è l’accessibilità per i non vedenti: per permettere di navigare sui siti web a chi ha difficoltà a visualizzare o a comprendere il significato delle immagini, il testo Alt diventa un attributo fondamentale. Gli screen reader (lettori di schermo) leggono il testo e lo trasformano in contenuto uditivo o lo convertono in braille per renderlo accessibile a tutti: la descrizione deve essere quindi chiara, sintetica e completa. Per quanto riguarda le immagini spaziatrici – quelle che servono da semplici divisori del testo – dovrebbero riportare un testo Alt nullo per indicare allo screen reader di ignorarne il contenuto e rendere più fluida la lettura da parte dell’utente.

 

Il futuro della comunicazione visiva: i video 

 

Immagine di una mano che clicca play su di un videoTra gli strumenti più potenti per la tua strategia di marketing digitale c’è il video: il video marketing è tra i principali generatori di ROI secondo le statistiche Wyzowl aggiornate. 

Chi lo ha capito? Ormai l’85% dei manager in tutto il mondo, dal momento che i risultati non si sono fatti aspettare:

  • Il 92% di chi lo usa ha affermato che si tratta della strategia di marketing più efficace
  • il 99% dei marketer lo integrerà anche quest’anno
  • il 95% dichiara che manterrà o aumenterà la spesa dedicata ai video, in particolare agli Ads

Perché? Perché circa l’80% degli utenti ha dichiarato di acquistare applicazioni o software dopo aver visualizzato un video, tanto per dare una risposta. Aumentano le vendite, ma anche la notorietà del brand, la fiducia degli utenti, la fidelizzazione.

Una ricerca di Vidyard ha riscontrato altri parametri davvero interessanti: il 70% delle aziende ha affermato che i video sono più efficaci di tutti gli altri contenuti quando si tratta di conversioni, parliamo di miglioramenti dell’80%. In pratica i video sono in grado di amplificare l’effetto già efficace delle immagini, perché permettono al tuo brand di farsi conoscere dagli utenti e costruire rapporti di fiducia nel tempo.

Ovviamente, dispositivi mobili e video vanno a braccetto, se pensiamo che la maggior parte delle visualizzazioni avviene proprio da smartphone: ecco perché ai professionisti cui ti rivolgi dovrai chiedere contenuti adatti a una fruizione veloce, “on-the-go”, adatta al pubblico che viaggia sui mezzi, passeggia o ruba qualche secondo al proprio relax mentre è a casa o al lavoro.

Per concludere: la tua strategia di marketing digitale non può prescindere da un’ottima comunicazione visual, fatta di immagini e video. Ti aspettiamo per aiutarti a far conoscere il tuo brand tramite questi promettenti e utilissimi strumenti.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!